Dimostrati danni dall'uso anche di breve durata dei cortisonici

Interessante lo studio qui sotto riportato, pubblicato dal British Medical Journal, sui danni del cortisone anche a seguito di brevi somministrazioni (poche settimane).

Speriamo che in tal modo la medicina venga spinta a prendere in esame le tante proposte che arrivano dal mondo della fitoterapia e delle erbe medicinali. Esperienze cliniche e letteratura scientifica, sono tali che dovrebbero portare a suggerire come prima scelta il ricorso a piante come la Boswellia serrata, il Ribes nigrum, la Vitis Viniferalo Zingiber officinale, la Curcuma longa, la Viola tricolor, la Matricaria, la Cannabis...... ma anche erbe cinesi come ad esempio il Corydalis yanhusuo.

 


Lo studio pubblicato sul BMJ, è stato condotto da ricercatori della Università del Michigan, che hanno osservato per tre anni i dati relativi a 1,5 milioni di pazienti di età inferiore a 65 anni, il 20% dei quali aveva ricevuto cortisonici per meno di 30 giorni, riscontrando aumenti di un terzo il rischio di fratture e di quasi il doppio il rischio di complicanze infettive e di trombosi.

http://www.bmj.com/content/bmj/357/bmj.j1415.full.pdf