tema natale astrologia

Astrologia e Tema Natale

L’interpretazione del Tema Natale è un modello di conoscenza tradizionale, che mi sorprende ogni giorno per il suo innegabile valore empirico, ed allo stesso tempo è un’argomento molto complesso, che richiede uno studio approfondito. Con questo articolo voglio sfatare alcune credenze superficiali che normalmente sono associate all’Astrologia, e condividere con te alcune conclusioni a cui sono giunta: in sintesi, non si tratta di credere che negli astri sia scritto il destino, ma di considerare i possibili influssi degli astri come “concause” dei fenomeni della nostra vita (e non solo…;)

La “Musica delle Sfere”

Per fare un esempio dalla vita quotidiana: l’influsso di un pianeta può essere inteso in modo analogo ad una musica che ascoltiamo o ci capita di sentire. Siamo soggetti in qualche misura ad un condizionamento che per alcuni aspetti è fuori dal nostro controllo, ma per altri è solo parziale. Non possiamo infatti ignorare una musica: possiamo tapparci le orecchie, oppure cercare di muoverci a tempo, per fare due esempi opposti, ma in qualche modo reagiamo, ne veniamo influenzati. Possiamo dimeticarci per un attimo quello che stavamo facendo, rivivere un ricordo, un moto emotivo…eppure, di solito, prima o poi torneremo presenti alla nostra intenzione e completeremo comunque le nostre azioni, oppure addirittura la musica ci aiuterà in questo.

L’influsso dei pianeti nel tema natale è paragonabile a una musica che abbiamo sentito appena nati, che ci è rimasta impressa e ha formato il nostro primo termine di paragone. Gli astri possono essere intesi come strumenti in vibrazione, e per questo un altro paragone che si può fare è quello con i rimedi omeopatici o vibrazionali (fiori di Bach, ecc): flussi di informazione che agiscono più o meno incisivamente sul nostro essere. Andando ancora di più su termini tecnici, gli astri possono essere intesi come agenti del campo morfogenetico e di quello epigenetico. 

Se l’influsso delle energie planetarie nel momento della nascita è determinante, si può ipotizzare che anche nel seguito della vita il percorso dei pianeti nel cielo vada a condizionare la nostra realtà personale. Si tratta certamente di una determinazione meno forte e meno precisa. Il Tema Natale infatti corrisponde all’influsso subìto all’inizio della vita, in un momento (o breve periodo temporale…;) di massima permeabilità, apertura e contatto del neonato a tutte le influenze esterne: è evidente che l’infllusso dei pianeti avrà qui un’importanza energetica maggiore che nel resto della vita. E’ anche probabile che il nascituro sia effettivamente “in contatto” con queste forze, e in tal senso “scelga il suo momento” in una percezione di unione con l’universo, piuttosto che essere passivamente influenzato.

Nella nostra vita successiva calata nella materialità vi sono influssi come quelli lunari e solari, che condizionano in modo diretto la nostra quotidianità, e influssi eterici e astrali concreti che si possono individuare anche da parte degli altri pianeti, ad esempio osservando il grafico dell’Indice Ciclico Planetario. Gli astri influenzano per tutta la vita i nostri corpi fisico, eterico e astrale…individuale e collettivo. Ma se concentriamo i nostri studi astorlogici su questi piani, pensando magari di averne un qualche confuso beneficio pratico, come possiamo evitare di perderci tra le mille aspettative, le profezie auto-avveranti, i condizionamenti…? Ecco spiegato perchè mi sono concentrata sullo studio del Tema Natale: per mettere davanti i piani animico e spirituale più elevati, ed aiutare le persone a ri-contattarli.

Un’altra cosa che è necessario chiarire prima di approcciarsi all’Astrologia, è che, proprio a causa della molteplicità dei piani, i valori dei simboli astrologici possono essere vissuti sia internamente al soggetto, che esternamente, cioè in modo proiettivo. Ad esempio, un valore significativo nel campo della salute, può svilupparsi in diversi modi: salute cagionevole, quindi salute in primo piano perchè ci si ammala spesso; oppure come cura della propria salute in termini positivi ad esempio curando l’alimentazione, facendo sport; oppure ancora, come cura della salute altrui: per lavoro, facendo una professione medica o commerciale in campo salutista, o anche per volontariato. Sembra che quello che conta sia una motivazione di tipo psicologico, un vissuto persistente…o forse qualcosa ancora più a monte, ciò che tradizionalmente potremmo chiamare corpo causale: quella parte di coscienza che rimane in contatto con la propria natura spirituale, che “ricorda la propria nascita”, che è sullo stesso piano delle energie planetarie.

Anche per questo, ogni simbolo ed ogni aspetto ha sempre possibilità di espressione sia negativa che positiva: è solo questione di conoscere se stessi e saper calare nella pratica un equilibrio tra le differenti spinte…anzi, a dire il vero è proprio questa ricerca che l’astrologia dovrebbe stimolare, una ricerca cioè di coscienza e consapevolezza, il contrario cioè del famigerato “affidarsi agli astri”.

Se desideri conoscere meglio te stesso o le persone a te care attraverso il Tema Natale, nel mio studio online è disponibile il consulto specifico, lo puoi trovare a questo link.